Nel Car Sharing, come funziona l’assicurazione auto?

Il car sharing è sempre più utilizzato. Se questa soluzione è considerata economica e vantaggiosa per l’ambiente è necessario prendere alcune precauzioni prima di iniziare. Car sharing tramite un intermediario o car sharing tra privati? Cosa succede in caso di guasti o incidenti? Chi prende la pena in caso di incidente? Dovrebbe essere acquistata una garanzia aggiuntiva? Alcuni suggerimenti per essere ben protetti.

Che cos’è il car sharing?

La condivisione di un’auto prevede di mettere a disposizione di un privato un veicolo per un tempo limitato e per una necessità specifica. Ci sono diverse forme di auto sharing, il noleggio può essere effettuato passando o meno attraverso un intermediario.

Car sharing tramite un intermediario

Il car sharing può essere organizzata da un’azienda che fornisce la sua flotta di veicoli ai clienti. Può essere anche effettuato tra privati tramite un intermediario (piattaforma specializzata, sito web …). In queste due situazioni, il contratto tra le due parti (locatario e guidatore) comprende generalmente l’assicurazione.

Copertura assicurativa auto

Attraverso un intermediario, l’utente non ha bisogno di sottoscrivere un proprio contratto di assicurazione auto. È fornito dal proprietario del veicolo. Le coperture assicurative variano tuttavia, secondo le aziende che condividono la macchina. Le garanzie generalmente previste nel contratto sono: responsabilità civile, garanzia del conducente individuale e garanzia di danni, furto, incendio e atti vandalici. Alcune assicurazioni garantiscono danni al veicolo, altri non sempre lo coprono.

Quindi, prestare molta attenzione alle garanzie del contratto prima di sottoscrivere un servizio di condivisione auto. Consultare le condizioni generali del sito web della società che si occupa del veicolo. Controllare tutte le clausole di assicurazione proposte: garanzie, condizioni di applicazione, massimali di indennizzo, franchigie …

Una lettura attenta del contratto da entrambe le parti evita sorprese spiacevoli in caso di incidenti. Prima di prendere la strada, controllare con il locatore e appuntare le condizione del veicolo (graffi, ammaccature …).

L’importo delle franchigie può essere molto sostanziale in questi contratti. In caso di responsabilità parziale o totale, verrà richiesta una franchigia (a spese del conducente).

Bonus e punti alla patente

Il proprietario del veicolo è completamente coperto. In caso di infrazione o incidente, il contratto di noleggio, fornisce la prova della responsabilità del conducente. Non perde punti sulla patente di guida e non paga l’eventuale multa. Gli incidenti causati dal guidatore non incidono sul suo bonus-malus.

Car sharing senza intermediari

Vuoi pratica la car sharing con un amico o un collega? Prendere alcune precauzioni prima di iniziare.

Il contratto di assicurazione auto

Prima di iniziare la car sharing, contatta la tua compagnia di assicurazione auto per controllare la tua polizza assicurativa. Cosa comporta? Questa pratica non è generalmente inclusa nei singoli contratti.

Nel caso di car pooling tra privati è la polizza assicurativa del proprietario del veicolo che si applica. È quindi indispensabile informare l’assicuratore per fornire le garanzie necessarie per coprire il rischio in caso di prestito. Se non lo fai, il tuo assicuratore può rifiutare di coprire il danno in caso di incidente!

Se il conduttore del vostro veicolo sono sempre gli stessi, puoi registrarli come guidatori secondari. Se, d’altra parte, i conducenti occasionali utilizzano il veicolo, prelevale la garanzia “Prestito del veicolo”, che consente di coprire i danni causati al veicolo in caso di incidente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *