Glossario

Ecco un glossario di alcune delle definizioni più comuni nel mondo delle assicurazioni:

  • Applicazione: il documento che riporta per ogni singola targa tutti i dati tecnici e le garanzie presenti in una polizza libro matricola;
  • Aree Aeroportuali: aree riservate esclusivamente alla circolazione di aereomobili sia civili che militari;
  • Assicurato: la persona fisica o giuridica la cui Responsabilità Civile è coperta con il contratto;
  • Attestazione (Attestato di rischio): il documento che tutte le Compagnie di assicurazioni sono tenute a rilasciare ai contraenti nel quale sono indicate le caratteristiche del rischio assicurato;
  • Coassicurazione: ripartizione di uno stesso rischio tra più assicuratori in quote determinate e senza solidarietà tra gli stessi, assunto da un solo assicuratore;
  • Codice (Codice delle assicurazioni private): è il D.Lgs. n. 209 del 07 settembre 2005;
  • Committente: è colui che in un contratto di appalto, incarica un appaltatore di eseguire l’opera;
  • Consap: sigla di Concessionaria Servizi Assicurativi Pubblici Spa;
  • Contraente: la persona fisica o giuridica che sottoscrive il contratto di assicurazione, assumendosi tutti gli obblighi, tra cui quello di pagare il premio. Può non coincidere con l’assicurato;
  • Denuncia: comunicazione di avviso di un sinistro che l’assicurato invia all’assicuratore;
  • Famigliare convivente: è il coniuge non legalmente separato o il convivente more uxorio, gli ascendenti ed i discendenti legittimi, naturali o adottivi, affiliati e parenti fino al terzo grado che hanno tutti la stessa residenza in base allo stato di famiglia.
  • Franchigia: rappresenta la parte di danno che resta a carico dell’assicurato in caso di sinsitro;
  • Leasing: contratto di locazione in cui il locatore concede il godimento di un autoveicolo dietro corrispettivo di un canone periodico;
  • Locatario: colui che utilizza un veicolo affidato in locazione;
  • Massimale: il limite massimo dell’esposizione della Compagnia di Assicurazione, nell’assicurazione di Responsabilità Civile;
  • Mora: è quanto previsto dall’art. 1901 comma 2 del Codice Civile: si tratta del periodo di 15 giorni seguente alla scadenza della polizza entro il quale l’assicurazione resta valida ed operante anche se non è stato pagato il premio scaduto;
  • Norme Tariffarie: indicano le modalità di applicazione della tariffa, gli sconti applicabili, gli aumenti ed i premi.
  • Periodo di Assicurazione: periodo di tempo per il quale è pattuita la durata dell’assicurazione;
  • Periodo di osservazione: è il periodo contrattuale rilevante ai fini dell’applicazione delle regole evolutive (di solito 10 mesi);
  • Polizza: il contratto sottoscritto dal Contraente con la quale la Compagnia di assicurazione presta la copertura assicurativa;
  • Premio: è la somma di denaro dovuta dal Contraente alla Compagnia di assicurazioni quale corrispettivo per la garanzia assunta;
  • Proprietario del veicolo: in base alle regole di Legge, è colui che può legittimamente dimostrare la titolarità del diritto di Proprietà;
  • Responsabilità Paritaria: ricorre nei casi in cui la responsabilità del sinistro è da attribuire in pari misura ad entrambi i conducenti dei veicoli coinvolti nel sinistro;
  • Responabilità Principale: nel caso in cui un sinistro coinvolga due veicoli, viene attribuita ad uno dei due conducenti, nei casi di sinistri con più di due veicoli coinvolti viene attribuita a colui che ha il gradi di responsabilità superiore a quello posto a carico degli altri conducenti.
  • Rischio: la probabilità che si verifichi il sinistro;
  • Sinistro: il verificarsi del fatto dannoso per il quale è prestata l’assicurazione;
  • Tariffa: la tariffa il vigore al momento della stipula o del rinnovo del contratto;
  • Terzi: coloro che vengono definiti come tali dall’articolo 129 del codice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *